Kefir d’acqua – Domande e risposte – F.A.Q.

Ovvero: Tutto quello che avreste voluto sapere sul kefir d’acqua e non avete mai osato chiedere!

– Il Kefir d’acqua ha gli stessi benefici del Kefir di latte?

Il kefir d’acqua è meno concentrato del kefir di latte e contiene meno culture ( batteri e lieviti) rispetto a quello di latte, ma conserva gli stessi benefici per la nostra salute

– Dove posso trovare le istruzioni per fare il kefir d’acqua?

Clicca qui per vedere le istruzioni per fare il kefir d’acqua: Kefir d’acqua: Come farlo a casa e i suoi benefici

– Dove si trovano i grani di kefir?

Il modo migliore per avere i granuli è quello di ottenerli direttamente da chi già li produce ritirandoli personalmente, non spediti. In caso di necessità possono essere congelati, spediti e utilizzati dopo un opportuna reidratazione

– Che tipo di acqua devo usare per il kefir?

In generale, la migliori fonte per farlo è l’acqua di sorgente perché ha un alto contenuto di minerali (in pratica, l’acqua in bottiglia). Si consiglia di non utilizzare acqua distillata o acqua microfiltrata

– Che tipo di zucchero posso usare per il kefir d’acqua?

Possono essere utilizzati diversi tipi di zucchero per fare il kefir d’acqua, anche lo zucchero bianco industriale e raffinato, tuttavia è consigliabile sia per la nostra salute che per quella dei grani di utilizzare zucchero integrale di canna, i cui minerali manterranno a lungo la salute dei granuli. E’ consigliabile utilizzare zuccheri biologici per evitare che le sostanze chimiche presenti (così come nella frutta con cui andrai ad insaporire il tuo kefir d’acqua) possano indebolire e danneggiare i tuoi grani di kefir d’acqua.

– Posso utilizzare meno zucchero per il kefir?

Per consentire ai grani di di nutrirsi e fermentare correttamente, è meglio utilizzare un rapporto di 30-40g di zucchero per 1 litro di acqua. Questo assicura i grani siano adeguatamente nutriti.

– I grani sono riutilizzabili sempre?

Sì, sono riutilizzabili. Una volta che è fatto, semplicemente rimuovi i grani e mettili in acqua zuccherata, succo di frutta o acqua di cocco.

– Come posso dare sapore al kefir d’acqua?

Il kefir d’acqua fatto con acqua e zucchero può essere aromatizzato (dopo che i grani di kefir sono stati rimossi) con frutta (fresca o secca), succo di frutta fresco o aromi naturali e spezie. La frutta può essere aggiunta durante o dopo il processo di coltura, ma deve essere cambiata regolarmente (giornalmente per la frutta fresca, settimanalmente per la frutta secca). Una gustosa bevanda rinfrescante può essere fatta con l’aggiunta di succo di limone al kefir d’acqua finito (finito inteso come kefir d’acqua finito dopo 48h). Anche se quasi tutti i succhi di frutta possono essere utilizzati, si consigliano gli estratti di frutta più zuccherina e matura.

– Posso insaporire i kefir d’acqua prima della fermentazione?

– Sì, tecnicamente è possibile aggiungere la frutta (fresca o secca) all’acqua e zucchero nello stesso momento in cui aggiungerai i grani. Alcune note cautelative: 1) Non tutta la frutta è compatibile con i grani di kefir e nel tempo, quest’ultima può danneggiare i grani di kefir. Le fragole e i fichi invece possono essere aggiunti tranquillamente durante il processo di coltura 2) Assicurarsi di mettere sia la frutta sia i grani di kefir in un sacchetto di mussola di cotone prima di iniziare il processo di coltura: la frutta (fresca o essiccata), tende a disintegrarsi in piccoli pezzi durante il processo di fermentazione, questo renderebbe estremamente difficile separare la frutta dai grani di kefir prima di preparare un nuovo kefir d’acqua.

– Come faccio a sapere se il mio kefir d’acqua è venuto bene?

L’indicazione principale per valutare il successo del kefir d’acqua è che il prodotto finito dovrebbe avere un sapore meno dolce rispetto alla sola acqua zuccherata o succo di frutta con cui hai iniziato il processo di fermentazione.

– Che gusto ha il kefir d’acqua pronto?

Il kefir d’acqua finale sarà abbastanza dolce. A seconda del tipo di zucchero utilizzato, la quantità e il tempo di coltura, il kefir d’acqua può anche essere leggermente frizzante. Si può aromatizzare il kefir d’acqua con la frutta (fresca o secca), succhi di frutta, e aromi naturali.

– Posso far fermentare il kefir d’acqua per più di 48 ore?

R: Sarebbe meglio non far fermentare i grani di kefir d’acqua per più di 48 ore, questo perché più tempo passa, più i grani possono “affamarsi “e danneggiarsi (soprattutto nella stagione calda, quando il processo di coltura è accelerato a causa delle temperature più elevate).

– I grani di kefir d’acqua si moltiplicano?

I grani di kefir d’acqua spesso, ma non sempre, si moltiplicano. Anche se non si moltiplicano, con la cura adeguata i grani di kefir d’acqua possono essere usati ripetutamente per preparare kefir d’acqua

– Qual è la quantità di grani di kefir da utilizzare per fare il kefir d’acqua?

In media 3-4 cucchiai di grani di kefir idratati vanno aggiunti a 1-2 litri di acqua e zucchero che va cambiata ogni 24 a 48 ore.

– Come faccio a rimuovere i grani di kefir dal mio kefir d’acqua finito?

Ti consiglio di utilizzare un sacchetto di mussola in cui tenere i tuoi grani di kefir, così sarà più semplice spostarli da una coltura all’altra. In alternativa, usa un colino.

– Dove posso conservare il mio kefir d’acqua finito?

Una volta che il processo di coltura è completo ed i grani sono stati rimossi, è possibile imbottigliare il kefir d’acqua finito con o senza succo di frutta (considera di aggiungere al massimo dal 15% al 20% di succo), lascia riposare per qualche giorno per permettere che si crei anidride carbonica rendendo il tuo kefir d’acqua leggermente frizzante. Il kefir d’acqua può essere conservato in un contenitore con un coperchio. Le opzioni includono barattoli con coperchio e bottiglie di vetro. Il kefir d’acqua in bottiglia conservato in un contenitore a chiusura ermetica e aromatizzato successivamente con estratto di frutta fresca (o pezzi di frutta fresca o secca) sarà generalmente più gasato del kefir d’acqua imbottigliato senza succo a causa del contenuto di zucchero più elevato.

– Posso usare un contenitore di plastica per preparare il kefir d’acqua e bottiglie di plastica per conservarlo?

Teoricamente la plastica per alimenti non dovrebbe causare alcun danno alla cultura ma ti consiglio di utilizzare il vetro quando si lavora con kefir d’acqua la prima volta a causa del potenziale pericolo che la plastica può rilasciare nell’acqua di kefir sostanze chimiche indesiderate e così influenzare negativamente la qualità del prodotto finale.

– Posso usare il succo per fare kefir d’acqua?

Sì, il succo di frutta fresco (ti consiglio quello biologico) può essere usato per fare il kefir d’acqua. Tuttavia, è meglio far rafforzare i grani di kefir nuovi (quelli appena regalati oppure quelli appena fatti con le colture starter) usando acqua e zucchero (per almeno un paio di volte) prima di utilizzare il succo. Inoltre, è meglio utilizzare gruppi separati di grani di kefir da fare con il succo e quelli per la coltura con acqua zucchero. Il succo potrebbe leggermente danneggiare le colture e spostandolo dall’acqua e zucchero al succo, il sapore potrebbe risentirne parecchio. In media, vanno utilizzati 2l di succo fresco (estratto ed eventualmente allungato con acqua filtrata) con 3-4 cucchiai di grani di kefir.

– Come posso far diventare il kefir d’acqua più gassoso?

Se desideri che il kefir d’acqua sia più frizzante, una volta aggiunto il succo fresco di frutta (estratto) lo puoi mettere nelle bottiglie con chiusura ermetica (trovi queste bottiglie a IKEA, al costo di 1€) e lasciarlo riposare per un paio di giorni, in questo modo si produrrà anidride carbonica grazie alla fermentazione naturale.

– Quanto alcol contiene ?

Come in tutti i cibi fermentati, una piccola quantità di alcol naturale è presente nel prodotto finito. Anche se la quantità varia, ma è inferiore all’1%. Con 30/40g di zucchero per un litro di acqua . Se utilizzi succo di frutta (anziché acqua e zucchero), il contenuto superiore di zucchero può comportare una % di alcol superiore ma in questo caso limita la fermentazione fermentazione a 24.

– Come faccio a prendermi una pausa dal kefir?

Prepara una soluzione di acqua e zucchero (30/40g di zucchero per 1 litro di acqua), immergi i grani ,chiudi stretto il un coperchio e lascialo nel frigorifero nella parte sotto. Il freddo rallenterà il processo di coltura e i granuli di kefir d’acqua potranno sopravvivere per diverse settimane. Se desideri invece un periodo ancora più lungo, fai sgocciolare e asciugare a temperatura ambiente fino a quando sono completamente asciutti. Poi metti i grani in un contenitore (un sacchetto di plastica) e conserva in un luogo fresco e asciutto meglio nel freezer. Si mantengono per almeno 6 mesi.

– Qual è lo zucchero a più basso indice glicemico più indicato ?

Lo zucchero di cocco. Non è possibile utilizzare la Stevia

– Si può realizzare il kefir d’Acqua a indice glicemico basso?

Il kefir d’acqua a basso indice glicemico è quello realizzato con lo zucchero di cocco. Ma i grani avranno a disposizione una minore quantità di fruttosio (rispetto allo zucchero di canna integrale) per cui è necessario farli riprendere periodicamente nella soluzione di acqua e zucchero integrale di canna.

– L’aggiunta di un frutto secco è indispensabile?

No, ma aiuta a nutrire di più i tuoi granuli.

– Sono allergica alla Vitamina B12, posso assumerlo?

No, essendo questa bevanda probiotica è ricca di Vitamina B12.

– Se sto facendo altri cibi fermentati a casa (tipo lo yogurt, lievito naturale, Kombucha, etc), a quale distanza devo tenere i grani del kefir d’acqua?

Ti consiglio di mantenere una distanza di almeno diversi metri tra gli elementi che stanno fermentando attivamente a temperatura ambiente, per esempio, nella tua cucina. Quando gli alimenti fermentati vengono conservati in frigorifero con coperchi aderenti non è necessario mantenere una distanza tra loro.

– Quando reidrato i miei grani di kefir, non vedo le bollicine. È normale?

Sì. Anche se il kefir d’acqua è tipicamente frizzante, si può dover realizzare un certo numero di kefir d’acqua prima che le bollicine siano chiaramente visibili. Se invece sei preoccupata/o se i grani stanno “lavorando”, semplicemente assaggia il liquido prima e dopo il processo di fermentazione. Anche se il kefir d’acqua finito sarà più dolce, non sarà dolce come l’acqua zuccherata originale. Inoltre, il colore del liquido cambia durante la fermentazione di 48 ore (generalmente diventerà di colore più chiaro).

– Posso bere l’acqua e lo zucchero utilizzato per reidratare i miei grani di kefir?

È possibile ma non te lo consiglio. Poiché i grani di kefir in questa fase erano più impegnati nel processo di reidratazione (e qui intendo gli starter oppure i grani di kefir inattivi per diverso tempo, che avranno bisogno di essere rivitalizzati) piuttosto che consumare lo zucchero, la bevanda probabilmente risulterà con una grande quantità di zucchero.

– Posso reidratare i grani di kefir più a lungo di 3/4 giorni?

Ti suggerisco vivamente di reidratare i grani di kefir di acqua cambiando acqua e zucchero dopo 3-4 giorni. Lasciandoli per un periodo più lungo nella stessa soluzione si potrebbero danneggiare.

– Non sono sicuro che i miei grani di kefir funzionino correttamente. Come faccio a sapere se sono sani e stanno fermentando, utilizzando correttamente gli zuccheri?

La prova definitiva per vedere se i grani di kefir funzionano correttamente è che il kefir finito sarà meno dolce dell’acqua e zucchero iniziali. Inoltre, il kefir generalmente cambia colore nel periodo di fermentazione di 48 ore.

– C’è qualche pericolo che il contenitore di vetro esploda sotto la pressione della fermentazione del kefir d’acqua?

In rari casi, una bottiglia potrebbe esplodere, anche se i coperchi non occasionalmente volano via, in particolare, quando il kefir d’acqua viene aperto. Per evitarlo, cerca di aprire il contenitore sopra un lavandino

Rispondi