Kefir di latte o kefir d’acqua? Le differenze e consigli per la scelta

Molte volte le persone si chiedono approcciandosi al kefir e alle bevande fermentate se sia meglio il kefir di latte o quello d’acqua.Sappiamo infatti che esistono due tipi di grani di kefir che posso far fermentare il latte, o l’acqua, ottenendo due bevande ricche di probiotici. Ma quali sono le differenze nei benefici e come fare a scegliere?

kefir d'acqua preparazione

Il kefir d’acqua e’ preferito da tutti quelli che non consumano latticini e sta acquistando sempre più popolarita’. Molte persone lo scelgono perche’ è un metodo facile e divertente e soprattutto perche’ permette di non consumare latte. Il kefir d’acqua si ottiene infatti semplicemente in acqua e zucchero, oppure si può aggiungere succo di frutta, succhi di verdura, acqua di cocco o altri estratti. Si aggiungono i grani e il gioco è fatto.

Come per il kefir di latte, i batteri benefici contenuti nei grani mangiano gli zuccheri presenti e creano probiotici, più un contenuto di vitamine e minerali importanti per la salute. Sicuramente quindi il kefir d’acqua rappresenta una fantastica alternativa per le persone che consumano bevande zuccherate o gasate acquistate al supermercato. Infatti i grani di kefir durante la fermentazione mangiano lo zucchero, per cui non bisogna avere a che fare con i gravi problemi che le bevande zuccherate e gasate in commercio spesso causano, come alterazioni di zucchero nel sangue, diabete e obesità. Inoltre non ci sono additivi chimici o artificiali che sono frequenti in queste bevande. Sicuramente quindi il kefir d’acqua va utilizzato per sostituire le bevande dolci e gasate che troviamo in commercio.

Per quanto riguarda invece l’apporto di benefici e le differenze con il kefir di latte, ecco alcune osservazioni:

kefir yogurt

– Ci sono 10-15 tipi  di batteri benefici per il nostro intestino e lieviti nel kefir d’acqua, mentre ce ne sono dai 30-50 tipi nel kefir di latte prodotto in casa con i grani di kefir (10-15 con le polveri liofilizzate in commercio).

– Il kefir d’acqua non contiene l’alto contenuto di calcio e magnesio che si puo’ trovare in quello di latte.

– Per persone che hanno problemi di Candida o diabete, spesso c’è un contenuto di zucchero troppo elevato che non è stato smaltito durante la fermentazione. Essendo fatto anche con frutta o succo di frutta, dovete essere davvero sicuri di fermentarlo completamente per ridurre il contenuto di zucchero presente.

– Puo’ succedere che occasionalmente se si usano i succhi di frutta, il kefir diventi troppo alcolico durante la fermentazione, per cui e’ importante diluire sempre i succhi con acqua e lasciarlo fermentare il minimo tempo possibile.

– il kefir d’acqua puo’ diventare esplosivo se lasciato fermentare in un barattolo chiuso, per cui ricordatevi di aprirlo periodicamente per diminuire la pressione e di metterlo subito in frigorifero dopo averlo filtrato.

Il kefir di latte puo’ quindi per tutti questi aspetti essere considerato superiore al kefir d’ acqua. Per quanto riguarda i latti vegetali, quello di latte di cocco ha una qualità in più, cioè le proprietà antifungine del cocco, per cui costituisce una valida alternativa per chi soffre di Candida ed e’ intollerante ai latticini.

One thought on “Kefir di latte o kefir d’acqua? Le differenze e consigli per la scelta

Rispondi